Rolls Royce Phantom II Sedanca De Ville

auto epoca-9753
auto epoca-9654auto epoca-9773auto epoca-9772auto epoca-9753auto epoca-9655
€ 0
Condition Used
Year 11-1934

Vehicle Details

Condition Used
Make Rolls Royce
Model Phantom II
Year 11-1934
Transmission Manual

Vehicle Description

ROLLS ROYCE LTD PHANTOM II
SEDANCA DE VILLE
Anno 1934
Telaio n. 106SK
Motore n. GH95
Motore: sei cilindri; 7668cc; 88,24Kw
alimentazione: benzina
Cambio: meccanico
Pneumatici: 7.00 – 19
Lunghezza: 5,690 m
Larghezza: 1,950 m
Guida a destra
Carrozzeria: Derby bicolore crema e marrone, con interni in pelle crema e marroni

PREZZO SU RICHIESTA

Storia specifica di questa vettura
La vettura prodotta nel 1934 è una Berlina Sedanca de Ville. Non abbiamo tracce dell’auto fino al suo acquisto all’estero negli anni 2000. E’ stata immatricolata per la prima volta all’estero il 4 dicembre 1934 e come veicolo di interesse storico e collezionistico è iscritto nel registro Automotoclub storico italiano (ASI).
Dalla data del suo acquisto questo veicolo è stato custodito in un officina di amatori a Firenze, dove dal 2005 al 2018 l’auto è stata restaurata e revisionata da tecnici specializzati per volontà del proprietario Mirian Ronchi, collezionista di auto d’epoca. Il veicolo presenta un restauro magistrale e minuzioso, fedele al modello originale nelle parti
sotto indicate, eseguito da officine e falegnameria di pregio a Firenze e provincia.

Restauro artistico su modello originale
La vettura è integralmente originale, le parti che necessitavano restauro sono state accuratamente restaurate/ricostruite da artigiani fiorentini. Nello specifico:
 Carrozzeria, per la parte lamieristica, eseguita dalla storica Carrozzeria Tirincanti
 verniciatura eseguita da una officina specializzata a Calenzano
 selleria-tappezzeria in pelle eseguita da Carrozzeria Benacci
 modanature in legno in noce italiano e cruscotto in radica eseguita dalla
falegnameria Mario Fedeli di Fiesole
 impianto elettrico eseguito da elettrauto Egisto

Condizioni
La vettura è ottimamente marciante e il motore, di derivazione aeronautica, è interamente costituito da pezzi originali. L’unico intervento da prendere in considerazione riguarda la scatola di guida che non è l’originale di questo modello e rende quindi più faticoso la girata del volante del veicolo da fermo (intervento già previsto dal proprietario che poi non è stato portato a termine per motivi personali). Si segnala inoltre la necessità di revisione prima della sua entrata in circolazione.